Installazione

REGOLE DA SEGUIRE PER UNA CORRETTA INSTALLAZIONE DI UNA CANNA FUMARIA ESSEBLOCK ESSEREI

 

Certificata CE : T600-N1-D-Vm-L20050-G50

 

AUTORIZZATA dal Ministero dell’Interno (Dipartimento dei Vigili del Fuoco)

 

CONTROLLO – Prima di installare una canna fumaria ESSEBLOCK ESSEREI, come camino di ventilazione per filtro fumi REI 120 – REI 90 – REI 60, si deve verificare la rispondenza della designazione del prodotto (secondo UNI EN 1856-1), della sezione, dei valori tecnici e quanto altro per la congruità con l’utilizzo a cui la canna fumaria è destinata, così come richiesto dalle norme e dalle Leggi antincendio e a quanto previsto dal progetto del Termotecnico.

 

INSTALLAZIONE: L’installazione deve essere effettuata seguendo le istruzioni seguenti.

 

POSIZIONAMENTO – Durante l’installazione seguire le disposizioni del progettista relativamente all’inserimento dei pezzi speciali (modulo d’ispezione ecc.). Nella partenza da terra, con una canna fumaria ESSEBLOCK ESSEREI, è necessario predisporre un adeguato basamento in calcestruzzo che supporti il peso della canna stessa. Se la canna fumaria non parte da terra, si deve provvedere a realizzare apposito supporto di sostegno della stessa.

Non è prevista un’installazione non verticale.

NON OCCORRE che il camino principale sia dotato a terra di sportello di ispezione, ma se il progetto lo prescrive è possibile applicarlo usufruendo del modulo di supporto.

 

 

STABILITA’ – Affinché gli elementi di ESSEBLOCK ESSEREI rimangano ben stabili ed ancorati al muro d’appoggio, si deve interporre tra il muro e l’elemento di canna un po’ di malta cementizia fine, ogni quattro elementi liberi, inoltre, occorre inserire una staffa BSA, questa va incastrata nel perimetro interno dello strato in cemento della ESSEBLOCK ESSEREI e va fissata al muro con adeguati sistemi (tasselli o grappe).

Qualora la ESSEBLOCK ESSEREI attraversi solai o terrazze o simili, si ottiene un perfetto ancoraggio effettuando un getto di calcestruzzo riempitivo fra l’esterno della canna e la struttura in attraversamento ed inoltre non occorrono altri sistemi di ancoraggio.

 

SICUREZZA – Si possono porre, sopra al tetto, fino a tre elementi ESSEBLOCK ESSEREI senza necessità di ancoraggi.

Qualora nel suo sviluppo il camino di ventilazione interessi i filtri a prova di fumo o altri locali non a rischio incendio non c’è necessità di racchiuderlo in rivestimenti murari di qualsiasi natura.

 

GIUNZIONE – Come prima operazione si pone la giusta quantità di malta cementizia fine, o colla per piastrelle, o analogo prodotto (purché costituito da materiali inerti e in ogni caso non combustibili, sono proibiti tutti i prodotti non resistenti al fuoco o combustibili), sul bordo esterno del conglomerato cementizio termoisolante e si accoppiano i due moduli. Nel posizionare i vari elementi della canna fumaria la parte a diametro minore (MASCHIO) va verso il basso ed innestata nella parte a diametro maggiore (FEMMINA) rivolta verso l’alto, così facendo si evitano fuoriuscite di condense (seguire l’indicazione delle frecce della targhetta sulla canna).

N.B. : – nell’operazione di messa in giunta dei vari elementi è importante evitare che la malta cementizia o analogo prodotto, schiacciandosi, arrivi a toccare la parte in acciaio, inoltre è opportuno contenere lo spessore della malta in circa 0,3-0,5 cm.

 

LUNGHEZZA – Qualora le distanze fra i vari piani non siano compatibili con la possibile combinazione di misure degli elementi B5EL e B3EL, è possibile ottenere la misura voluta tagliando sia il calcestruzzo alleggerito che l’acciaio su uno dei due elementi (B5EL e B3EL).

Si deve accorciare il manufatto a partire dalla parte cilindrica, ( quella con la parte in acciaio sporgente), avendo cura di lasciare sempre all’esterno del cemento un tratto di 4,5 – 5 cm di acciaio, la tenuta della canna non viene compromessa in quanto la stessa è perfettamente cilindrica e la tenuta è assicurata dalla precisione di accoppiamento.

 

FINITURA ESTERNA – La colonna ESSEBLOCK ESSEREI può essere rifinita con muratura, cartongesso o similare; in assenza di tali coperture si deve perlomeno effettuare un’adeguata finitura esterna con rasante, apposita rete per intonaci, intonaco e, se la canna è posta all’esterno, è indispensabile che la finitura superficiale sia completata applicando un materiale idrorepellente – impermeabilizzante, onde evitare infiltrazioni di umidità nelle parti interne della canna stessa, si può quindi terminare la parte esterna con apposita pittura.
In particolare è importante evitare infiltrazioni di acqua nel posizionamento dei comignoli, inoltre sul tetto, per evitare infiltrazioni di acqua piovana, si utilizzeranno sistemi impermeabilizzanti adatti al tipo di copertura.

MANUTENZIONE – Per la manutenzione e la pulizia della canna ESSEBLOCK ESSEREI occorre verificare almeno annualmente che non ci siano ostruzioni di nessun tipo lungo la canna e nel comignolo.