Un installatore non vuole montarmi la stufa a pellet su una canna fumaria nuova, certificata e con la targhetta, perchè dice che l’installazione non è a norma in quanto la canna fumaria è di diametro 80mm, come il tubo della stufa.

L’installatore ha ragione in quanto in questo caso la canna fumaria ( norme tecniche UNI 10683 – UNI TS 11278) deve essere sempre in depressione ai fini della sicurezza, questo è importante perchè significa che non ci possono essere dispersioni di fumo lungo il tragitto. La stufa a pellet all’uscita ha un elettroventilatore che espelle i fumi e che mette quindi in pressione il canale da fumo che normalmente e di 80 mm di diametro, il proseguire con una canna fumaria con lo stesso diametro significa mettere in pressione anche questa e quindi non rispettare gli elementi di sicurezza richiesti dalle Norme ma sopratutto c’è il rischio che con il tempo, quando le guarnizioni che resistono solo fino a duecento gradi al massimo e che in caso di incendio della canna fumaria o malfunzionamento della stufa con fumi ad alta temperatura  possono degradare e non garantire più la tenuta, ci possano essere emissioni di fumi dalla canna fumaria in quanto la stessa non è più accessibile per effettuare la sostituzione delle guarnizioni, cosa che invece è possibile negli innesti del “ canale da fumo”, che è il tratto che va dalla stufa alla canna fumaria vera e propria, che è accessibile sempre.

I commenti sono chiusi.